PNEUMATICA

The Weight of the Word 


di/by Piero Martinello e/and Piero Casentini

Curato da/Curated by: Massimiliano Tommaso Rezza

Progetto grafico di/Graphic design by: Giorgia Caboni

Edizione limitata solo in lingua italiana/Limited Edition in Italian only 40,00€

Ordina con spedizione/
Order with shipping

(For multiple copy orders, please contact Pneumatica for a shipping quote)

La maggior parte degli individui che contrae la Sindrome di Reiter, una forma di artrite reattiva, soffre di febbre, calo di peso e dolore agli arti inferiori. Pochi tra loro, però, sono consapevoli che la malattia che li affligge prende il nome dal medico tedesco Hans Conrad Reiter, che condusse esperimenti sugli ebrei nel campo di concentramento di Buchenwald.
Gli eponimi in medicina sono numerosissimi e per i clinici è un grande onore vedere associato il proprio nome a quello di una patologia. Ancora oggi, sono molti quelli che perpetuano la memoria di scienziati che operarono durante il regime di Hitler, macchiandosi di crimini e comportamenti eticamente disonorevoli e arrivando in alcuni casi a utilizzare i prigionieri dei campi di sterminio come cavie da laboratorio.

I successi di questi individui, che hanno scoperto nuove patologie o portato un contributo considerevole al progresso della scienza medica, hanno però anche fornito un’immunità speciale a questi eponimi, e solo in anni recenti si è ritenuto opportuno rimuovere il nome del medico dalla denominazione della patologia.

The weight of the word è un esteso e approfondito lavoro di documentazione del fotografo Piero Martinello e dello storico Piero Casentini su casi di eponimia che coinvolgono nove medici e ricercatori nazisti. La raccolta di materiale testuale e visivo proveniente da biblioteche e archivi o da testi medici ancora in uso, come nel caso dell’atlante anatomico di Pernkopf, ci permette di ricostruire la storia personale di questi medici, le loro ricerche, e, in alcuni casi, la damnatio memoriae che è seguita alla condanna del loro operato.
Il materiale documentale raccolto orienta l’osservatore a una visione sinottica, che ricuce il legame tra la vicenda umana e biografica dei nove medici, i crimini da loro commessi e il successo scientifico da loro ottenuto. Il lavoro di Martinello e Casentini ci invita dunque a riflettere sulla dimensione deontologica ed etica in ambito scientifico e sull’immunità di cui a volte gode la scienza.

Tradurre in libro The weight of the word è un’operazione rischiosa in quanto il materiale visivo raccolto possiede una forma attraente che può distrarci dalla sua oscura provenienza. Ed è questo un altro nodo che il lavoro incidentalmente affronta, e cioè come poter ricondurre le forme documentali visive a una storia circostanziata, capace di limitare l’effetto di fascinazione che il documento isolato altrimenti eserciterebbe su di noi. Il libro vuole stimolare quindi la riflessione sull’unificazione delle cause e degli effetti, lì dove altrimenti vi sarebbe solo una disposizione a godere smemoratamente della forma.


Libro/Book
Dimensioni/Dimensions: 21x29,7 cm
Pagine / Pages 310
Rilegatura/Binding: Brossura/Paperback
Copie/Copies: 100
Anno/Year: 2022



ABM 

o della disciplina come soteriologia
(or discipline as soteriology)
30,00€

Order with shipping
(For multiple copy orders, please contact Pneumatica for a shipping quote)

Il libro è un tributo al pianista italiano Arturo Benedetti Michelangeli. Chiamato semplicemente ABM dai suoi ammiratori, Michelangeli è l’artista antimoderno per eccellenza. Per il pianista l’arte ha un potere civilizzante e la sua disseminazione deve essere gratuita. Lui stesso ha messo in pratica quest’idea contribuendo personalmente all’istruzione degli studenti meno abbienti. In ABM etica ed estetica coincidono. Il bello è allo stesso tempo il “ben fatto” e il “benefico”. L’arte secondo Michelangeli è vocazione, non scalata sociale. ABM non ha mai risposto ai dettami e ai vizi sociali dello show-business, ma si è invece affidato alla sua sola bussola interna, al suo senso della perfezione, alla disciplina che conduce alla bellezza ideale.

Michelangeli, uomo schivo, isolato, credente, dedica la sua intera vita al perfezionamento della forma che è veicolo di senso e lascito storico. Il libro si affida principalmente non alla ritrattistica o alla biografia per fotografie del pianista, ma alla posizione e alla forma che il rettangolo fotografico occupa nelle pagine del libro. La mancanza di rilegatura permette di guardare la pagina sia nella sequenza e nell’ordine imposto dello sfoglio sia nella sua autonomia, nella sua singolarità, se estratta e separata dal libro. Nel primo caso le immagini di due quartini si affacciano creando, a seconda, armonie o dissonanze casuali; nel secondo caso il quartino aperto riporta a una simmetria formale indisturbata, chiusa. Il libro è un tentativo di ricercare della logica delle forme e delle loro evoluzioni.


The book is a tribute to the Italian virtuoso pianist Arturo Benedetti Michelangeli. Called simply ABM by his fans, Michelangeli is the epitome of the anti-modern artist. For this pianist art has a civilizing power and its dissemination should be free.  He himself practices this idea personally financing the education of the less wealthy students. In ABM ethic and aesthetics coincide. Beauty is both the “well achieved” and the “beneficial”. Art according to Michelangeli is vocational, it is not social climbing. ABM never responded to the rules and the social habits of sow-business, but on the contrary, he relied to his sole internal compass, to his sense of perfection, to discipline, which leads to ideal beauty.

Michelangeli, a solitary man, secluded, a fervid believer, dedicated his whole life to perfectioning the form which is a vehicle of sense and historical heritage. The book does not rely on the official portraiture of the artist of to his biography by photographs, but to the position and the shape that the photographic rectangle occupies on the page of the book. The lack of binding allows the viewer to look at the page both according to the sequence, and the order imposed by the book, and in its singularity, if it is extracted from the book. In the first case the images of two facing fourth parts create, accordingly, harmony or casual dissonance; in the second case the fourth part fully open reminds of a formal symmetry which remains undisturbed, closed. The book is an attempt to look for a logic of the forms and their evolution.

Libro / Book
Stampa / Type of print Offset 
Dimensioni/ Dimensions 30x40 cm
Pagine / Pages 52
Rilegatura / Binding / Fascicolo sciolto/No binding
Copie / Copies 200
Anno / Year 2022

Disegno grafico di / Graphic design by Massimiliano Tommaso Rezza e/and David Mozzetta




PALATOGRAPHY 

and the Risks of Arbitrary Interpretations of Scientific Documents


18,00€

Order with shipping
(For multiple copy orders, please contact Pneumatica for a shipping quote)

Often contemporary artistic practice uses visual documents from technical and scientific fields, because of their expressive and fascinating forms, transcending and ignoring original uses and functions.

Phonology uses Palatography to detect anatomical mechanisms in producing human speech.  In this book, its concrete form is photographic imagery; in particular, photographs of the roof of the mouth touched by the tongue in articulating specific sounds. Pneumatica conducted an interview with Professor Keith Johnson, a prominent scientist in the linguistic field and director of the PhonLab of Berkeley University, about these documents and what they mean. Fascinating on other registers, the subject, form, and use of these documents is restricted to a specialized field of science. The original function and use of visual documents from a specific field changes our perception of them, passing from immediate and natural response, emotionally and semiotically hybrid, to an informed one--material, literal, rational.

This book exposes critical issues related to documental images.  Are they free of subjective interpretation?  Should we always look for their original use and function? Is our immediate and natural response to them sufficient?  Or should we always doubt our spontaneous responses to them? 


Libro / Book
Dimensioni/ Dimensions 10x17cm
Pagine / Pages 104
Rilegatura / Binding Brossura /Paper
Copie / Copies 100
Anno / Year 2021
Prezzo / Price 18,00€
Disegno grafico di / Graphic design by Massimiliano Tommaso Rezza e/and David Mozzetta




NON SONO IO IL FOTOGRAFO


SPECIAL EDITION
The book comes with a numbered and signed print on RC photographic paper.
Dimensions photo: 21x31 cm.
Edition of 5.
120,00€

Order with shipping
(For multiple copy orders, please contact Pneumatica for a shipping quote)

Non sono io il fotografo
Cinque fotografie del pubblico di Mauerpark, Berlino


Ho scattato cinque fotografie al “pubblico”. I singoli visi non erano stati visti né percepiti, sono semplicemente emersi dalla registrazione fotografica, si sono presentati per chiedere, per domandare. Dallo sfondo si sono staccati per arrivare fino a noi, all’interlocutore. Da unità indifferenziate di un nome collettivo sono diventati nomi propri di persona.


I am not the photographer
Five photographs of the public in Mauerpark, Berlin

I took five photographs of the “public”. The individual faces were neither seen nor perceived, they simply emerged from the photographic recording; they presented themselves to ask, to question. They detached from the background to reach us, the interlocutor. From being undifferentiated units of a collective name they have become personal names.

Libro / Book
Dimensioni/ Dimensions 15x21cm
Pagine / Pages 208
Rilegatura / Binding Brossura /Brossure
Copie / Copies 5 (the photos are numbered)
Anno / Year 2020
Prezzo / Price 120,00€
Disegno grafico di / Graphic design by Massimiliano Tommaso Rezza
Ottimizzazione e cura stampa / Optimization and printing follow up David Mozzetta



NON SONO IO IL FOTOGRAFO


28,00€

Order with shipping
(For multiple copy orders, please contact Pneumatica for a shipping quote)

Non sono io il fotografo
Cinque fotografie del pubblico di Mauerpark, Berlino

Ho scattato cinque fotografie al “pubblico”. I singoli visi non erano stati visti né percepiti, sono semplicemente emersi dalla registrazione fotografica, si sono presentati per chiedere, per domandare. Dallo sfondo si sono staccati per arrivare fino a noi, all’interlocutore. Da unità indifferenziate di un nome collettivo sono diventati nomi propri di persona.


I am not the photographer
Five photographs of the public in Mauerpark, Berlin

I took five photographs of the “public”. The individual faces were neither seen nor perceived, they simply emerged from the photographic recording; they presented themselves to ask, to question. They detached from the background to reach us, the interlocutor. From being undifferentiated units of a collective name they have become personal names.

Libro / Book
Dimensioni/ Dimensions 15x21cm
Pagine / Pages 208
Rilegatura / Binding Brossura /Brossure
Copie / Copies 100
Anno / Year 2020
Prezzo / Price 28,00€
Disegno grafico di / Graphic design by Massimiliano Tommaso Rezza
Ottimizzazione e cura stampa / Optimization and printing follow up David Mozzetta